ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA
25 Giugno 2017 [2:06]
Traduzione italianaEnglish translation
venus arrowwelcome arrowIndice
Accesso
utente:
pwd:

Mappa del Sito
Benvenuti all' OAR
Accesso Locale
Attività Scientifica
Divulgazione
Servizi Web
Eventi OAR
Albo Pretorio OnLine
Lavora con Noi
Risorse Calcolo/Reti
Biblioteca dell' OAR
Amministrazione Trasparente
Link Utili


in vetrina
Cefalù Meetings

Newsletter
WLSWG-OUSHE
Galaxies vs Black Holes 2013
Reading Clusters
Serate dell'Osservatorio
Notte dei Ricercatori 2012

Calendario Eventi iCal OAR resource
 
<<  Giugno 2017 >>
D L M M G V S
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
Visita l' Osservatorio di Monte Porzio Catone Visita il Sito di Campo Imperatore Visita l' Oasservatorio di Monte Mario
Sede di Monteporzio Catone
Via di Frascati, 33
00040 Monte Porzio Catone Italy
Voice +39 06 9428641
Fax +39 06 9447243
Stazione Osservativa di
Campo Imperatore

67100 Assergi, L'Aquila Italy
Voice +39 0862 400008
No Fax
Amministrazione INAF Monte Mario
Viale del Parco Mellini, 84
00136 Rome Italy
Voice +39 06 35347056
Fax +39 06 35347802

Breve Storia

Dalla fine del 2011 il direttore dell' Osservatorio Astronomico di Roma è divenuto il dr. Fabrizio Fiore.
    L' Osservatorio Astronomico di Roma è stato fondato nel 1938, nell' antica Villa Mellini sul promontorio di Monte Mario a Roma.
    Nello stesso periodo è stato fondato un nuovo Osservatorio a Monteporzio Catone che avrebbe dovuto ospitare un grande telescopio rifrattore. Lo scoppio della seconda guerra mondiale ha posto fine al progetto.
    Nel 1948, l' edificio di Monteporzio è stato assegnato all' Osservatorio Astronomico di Roma. Nel 1965, è stata inaugurata una nuova stazione osservativa a Campo Imperatore (2200m s.l.m.), sul Gran Sasso d' Italia (a circa 100 km da Roma). Tale infrastruttura è stata equipaggiata inizialmente con un telescopio Schmidt avente un'apertura di diametro 60cm. Successivamente nel 1997 è stato inaugurato il telescopio infrarosso AZT24 dal diametro di 1.1 m frutto di una collaborazione scientifica con l'Osservatorio di Pulkovo e l'Osservatorio di Teramo. Tale strumentazione è oggi utilizzata per alcuni programmi scientifici e per attività didattica e di divulgazione.

Dal 1988 i ricercatori dell' Osservatorio Astronomico di Roma svolgono la loro attività di ricerca presso la sede di Monteporzio Catone che offre una struttura ottimale da un punto di vista organizzativo.
La sede di Monteporzio include alcune infrastrutture dedicate alla divulgazione scientifica quali l'AstroLAB (Laboratorio interattivo di Astronomia aperto al pubblico ed alle visite scolastice ) il Monteporzio Telescope (MPT).

Nella struttura di Monte Mario l'OAR coordina l'attività divulgativa del Museo Astronomico e Copernicano e della Torre Solare, mentre l' edificio principale è riservato alla sede centrale dell' Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF).

L'Osservatorio di Roma è sempre stato un istituto indipendente del Ministero dell' Educazione e della Ricerca (MIUR), fino alla fondazione dell' Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF), nel 2002. Oggi è uno dei 20 Osservatori Astronomici ed Istituti dell' INAF.
L' OAR è caratterizzato da un'ampia varietà di interessi culturali in diverse tematiche scientifiche che spaziano dallo studio del Sistema Solare a quello delle Galassie distanti e dell'Universo nel suo complesso.

Siti dell' Osservatorio Astronomico di Roma:

L' OAR oggi

L'ampia varietà delle ricerche effettuate dagli astronomi dell' OAR consente di fornire un'ampia offerta didattica presso le tre Università di Roma.

Infatti, ogni anno, su richiesta dei Dipartimenti di Fisica delle Università romane, vengono tenuti dai ricercatori dell'OAR diversi corsi e seminari.

All' OAR lavorano attualmente 40 ricercatori assieme a 38 unità di personale tecnico amministrativo.
Lo staff di ricerca è composto da 6 AO (Astronomi Ordinari), 9 AA (Astronomi Associati), 25 RA (Ricercatori Astronomi).
Un totale di 25 assegnisti ed 14 Dottorandi sono attualmente inseriti nei vari gruppi di ricerca dell' OAR.
Presso l' OAR è disponibile una fornitissima biblioteca scientifica e adeguate strutture di calcolo.
E' disponibile inoltre una foresteria per i vari collaboratori scientifici.

L' OAR è uno degli istituti INAF più produttivi e le attività di ricerca che vi si svolgono sono spesso inserite nei programmi scientifici strategici in Europa e nel mondo.
Il numero totale di pubblicazioni referate tra il 2004 ed il 2007 è stato di 547 mentre il numero delle citazioni è stato di circa 7200.

Attività di Ricerca

L' Attività di ricerca che si svolge presso l' OAR coinvolge le 5 principali aree tematiche di ricerca dell' INAF, in particolare:

* Galassie e Cosmologia
* Stelle e Mezzo Interstellare
* Il Sistema Solare
* Astrofisica Relativistica
* Tecnologia: sviluppo, nuove strumentazioni etc.

Una descrizione delle attività che vengono svolte dal personale OAR viene fornita nella pagina dell' attività scientifica (link)

 
Notizie OAR 
 Notizie INAF 

-[News Item] (2011-11-30) Visite della commissione per le direzioni delle Strutture di Ricerca

-[News Item] (2011-11-28) Riunione del Consiglio di Amministrazione del 23 novembre 2011

-[News Item] (2011-11-24) Avviso di procedura per l'acquisizione di manifestazioni di interesse per il conferimento dell'incarico di Direttore della Direzione centrale per l'attività amministrativa e la gestione del patrimonio all'ISTAT

-[News Item] (2011-11-14) Nomina commissione per la selezione dei Direttori di struttura INAF

-[News Item] (2011-11-14) Procedure di selezione delle strutture INAF

-[News Item] (2011-11-11) AGILE Cycle-3 Public Data Now Available

-[News Item] (2011-10-14) Riunione del Consiglio di Amministrazione del 13 ottobre 2011

-[News Item] (2011-10-14) Censimento progetti di Macroarea 5

-[News Item] (2011-09-28) Riunione del Consiglio di Amministrazione del 27 settembre 2011

-[News Item] (2011-09-07) Angioletta Coradini (1946-2011)

-[News Item] (2011-09-05) Decreti di nomina del Presidente e del CdA dell'INAF

-[InafMedia] (Tue, 20 Jun 2017 08:30:56 +0000) Reionizzazione, la luce alla fine dell’età oscura

-[InafMedia] (Tue, 20 Jun 2017 13:17:14 +0000) L’Italia sale a bordo del satellite Ixpe

-[InafMedia] (Tue, 20 Jun 2017 16:19:04 +0000) Spazzino magnetico per rifiuti spaziali

-[InafMedia] (Wed, 21 Jun 2017 08:33:56 +0000) Compagne che svelano

-[InafMedia] (Wed, 21 Jun 2017 08:39:21 +0000) La pulsar con la bolla intorno

-[InafMedia] (Wed, 21 Jun 2017 10:05:30 +0000) Via libera al cacciatore europeo di esopianeti

-[InafMedia] (Wed, 21 Jun 2017 12:00:03 +0000) I satelliti Lisa pronti per le onde gravitazionali

-[InafMedia] (Wed, 21 Jun 2017 17:00:19 +0000) La sorprendente danza stellare di MACS2129-1

-[InafMedia] (Thu, 22 Jun 2017 13:46:57 +0000) Come ti studio Marte con l’intelligenza artificiale

-[InafMedia] (Thu, 22 Jun 2017 15:05:07 +0000) Così esplose Cassiopea A

-[InafMedia] (Thu, 22 Jun 2017 18:00:14 +0000) Spicole solari senza segreti

-[InafMedia] (Fri, 23 Jun 2017 08:25:44 +0000) La riconnessione magnetica e i suoi enigmi

-[InafMedia] (Fri, 23 Jun 2017 12:00:20 +0000) Il pericoloso destino di un pianeta gigante

-[InafMedia] (Fri, 23 Jun 2017 14:01:52 +0000) Ricordi di un passato magnetico su 16 Psyche

 
Leggi di INAF Osservatorio Astronomico di Roma su  Leggi di INAF-Osservatorio Astronomico di Roma su TripAdvisor.it   /  
  sviluppato con LAMP
  \
Copyright © 2008 by Stefano Gallozzi _AT_ INAF-OAR